Chiese e pievi Setteponti

L’arte del ‘600 nella Pieve di Pian di Scò

Scritto da Sandro Fabrizi

La Pieve di Santa Maria a Pian di Scò (Ar) si è arricchita di tre tele del seicento  riportate al loro antico splendore grazie al finanziamento dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze ed all’attento restauro di Lisa Sani.

Le opere ritrovate nei locali della canonica erano seriamente compromesse, a tal punto da essere escluse dal censimento del 2011 eseguito dalla dott.ssa Lisetta Fornasari, in occasione  della stesura dell’itinerario artistico, da lei curato, delle opere del ‘600 sparse nella provincia d’Arezzo e promosso dai Musei del Valdarno  e segnalato anche dal sito della Regione Toscana.
Le tele in questione sono:
– “Madonna assunta in Cielo” attribuita a Michelangelo Vestrucci,
– “Madonna in Gloria” attribuita a Righeschi,
– “Santa Lucia” di autore sconosciuto, che era la più danneggiata ed in cui si riconosce ancora in basso, guardandola in controluce, la scritta “sale e tabacchi“, si pensa che probabilmente la tela era stata conservata per molto tempo in uno di quei sacchi di iuta che si usavano per il trasporto del sale.

Continua quindi l’opera di arricchimento della Pieve di Santa Maria a Scò iniziata circa15 anni fa con il restauro dell’antico organo e che ancora prosegue grazie soprattutto all’impegno di volontari come il sig. Romano Bruschetini, che credono fortemente sull’importanza di salvaguardare il potenziale artistico di questo territorio.

About the author

Sandro Fabrizi

Lavoro nel settore turistico da più di 25 anni. Mi piace raccontare quella parte di Toscana in cui vivo da sempre: il Valdarno Superiore, se vi va lasciatevi ispirare.

Lascia un Commento

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato su cosa vedere nel Valdarno e d'intorni
Nome
Email
Secure and Spam free...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi