Balze del Valdarno Luoghi da vedere

Le Balze del Valdarno nella Strada delle Cave

Scritto da Sandro Fabrizi
La strada più caratteristica dentro l’area protetta delle Balze del Valdarno è la Strada delle Cave che taglia la campagna di Terranuova Bracciolini (Ar) dal bivio di Piantravigne fino alla frazione di Penna. In questo percorso, lungo appena 9 chilometri, ci sono deviazioni per strade secondarie e sentieri da percorrere a piedi che arrivano fino in collina alla strada dei Setteponti dove si trovano i borghi di Persignano e Montemarciano, la frazione di Montalto e l’antica villa di Poggitazzi.

Le Balze del Valdarno
Per rendere tutto più chiaro ecco qui sotto la mappa della zona:
La strada delle Cave si snoda tra vecchi casolari tipici della campagna Toscana, vigne e campi ben coltivati, dove i rilievi delle balze del Valdarno rendono il paesaggio davvero unico. Ma il meglio lo si vede seguendo le deviazioni che portano nelle zone più nascoste e spettacolari; ecco quali sono:

Le Balze del Valdarno in Toscana
  1. Il primo incrocio, all’inizio del percorso, è quello con la stretta strada che porta al borgo di Piantravigne già ampiamente raccontato in altri post.
  2. Il secondo incrocio, dopo aver superato la gelateria-parco Carabè, arriva al borgo di Persignano, che nasconde ai suoi piedi uno spettacolare anfiteatro naturale di balze.
    Le balze del Valdarno
  3. Poco più avanti sulla destra, dove c’è un casottino in cemento, inizia il sentiero che conduce all’antica Villa di Poggitazzi da dove il panorama è come nella foto qui sotto.
    Panorama sul Valdarno Superiore
  4. Dopo aver superato l’osteria “I’ Casolare”, sulla sinistra inizia un altro percorso da fare a piedi, è il “sentiero della Fratta” che sale fino dentro il bosco dove la vegetazione è più fitta (per questo si chiama della Fratta), fino ad arrivare alla frazione di Montalto.
  5. Più avanti c’è una nuova deviazione che immette in un altro sentiero chiuso da una sbarra e quindi percorribile solo a piedi. Dopo aver trovato una carbonaia ancora in funzione si arriva alle spettacolari balze della Buca delle Fate.
    Le balze del Valdarno
  6. Cento metri più avanti c’è l’incrocio per il piccolo borgo di Montemarciano. Già prima di iniziare la salita si vedono grosse pareti di balze come nella foto qui sotto.
    Le balze del Valdarno
  7. Nell’ultimo tratto della strada delle Cave, prima di arrivare alla frazione della Penna, sulla destra c’è il sentiero che conduce in aperta campagna al Santuario di Pernina dedicato alla Madonna della Cintola.
Booking.com

About the author

Sandro Fabrizi

Lavoro nel settore turistico da più di 25 anni. Mi piace raccontare quella parte di Toscana in cui vivo da sempre: il Valdarno Superiore, se vi va lasciatevi ispirare.

Lascia un Commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi