Luoghi da vedere Pratomagno

Quando andare alla Croce del Pratomagno

Scritto da Sandro Fabrizi
 L’escursione alla Croce del Pratomagno è una delle esperienze più belle per chi ama stare all’aria aperta nella quiete della montagna Toscana, ma quando è il momento migliore per salire fin lassù a circa 1600 metri di altitudine tra il Valdarno ed il Casentino?

La risposta è sempre, perché in tutti i periodi dell’anno andare alla Croce del Pratomagno è un’esperienza fantastica che regala emozioni diverse a seconda del periodo dell’anno.
Per essere più precisi ecco come il paesaggio si trasforma ogni stagione:

In Primavera

Quando le temperature rigide dell’inverno lasciano il posto ad un clima più mite, la montagna riprende il suo bel colore verde e ad Aprile e Maggio nei prati intorno alla Croce si possono vedere fiori bellissimi ed esclusivi come le orchidee selvatiche e le genziane di Koch.

Fiori del Pratomagno

In Estate

Tra la fine di Giugno e l’inizio di Luglio è il periodo più bello sia per il clima che per il colpo d’occhio, con sterminate praterie dove pascolano liberi cavalli e mucche. E’ il momento migliore per camminate ed escursioni. A fine Agosto si possono trovare anche lamponi e mirtilli.
Il crinale del Pratomagno

 In Autunno

Dopo che il sole dell’estate ha seccato l’erba dei prati, le temperature si fanno più fresche, il vento in quota comincia ad essere pungente ed il paesaggio tende ad ingiallirsi gradualmente regalando scorci davvero unici. 
Montagna Toscana in autunno

In Inverno

Le temperature sono rigide, la montagna cambia di nuovo aspetto e spesso la cima del Pratomagno è ricoperta di neve. In questo periodo è necessario avere mezzi ben attrezzati per salire in quota perché la strada è spesso ghiacciata.

Neve nel Pratomagno

Ci sono altre due momenti spettacolari da non perdersi:

All’alba

Se siete amanti della natura è una delle esperienze da fare. Potete anche consultate il mio racconto mentre stavo ad aspettare l’alba alla Croce del Pratomango in una notte di mezza estate.

Al tramonto

E’ un altro momento da non perdere, quando il sole scende dietro i monti del Chianti ed il cielo si tinge di colori spettacolari.

Per chi non conosce bene la strada da fare vi ricordo un altro articolo: come arrivare alla Croce del Pratomagno.

About the author

Sandro Fabrizi

Lavoro nel settore turistico da più di 25 anni. Mi piace raccontare quella parte di Toscana in cui vivo da sempre: il Valdarno Superiore, se vi va lasciatevi ispirare.

2 Comments

Lascia un Commento

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato su cosa vedere nel Valdarno e d'intorni
Nome
Email
Secure and Spam free...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi