Luoghi da vedere Pratomagno

Il risveglio della primavera a Vallombrosa

Foresta di faggi
Scritto da Sandro Fabrizi

Uno dei luoghi più suggestivi dove vedere il risveglio della primavera a Vallombrosa è nella la strada che sale sul monte Secchieta. Sono circa 8 chilometri di tornanti da percorrere ad andatura lenta. Di solito è un giro che si fa in estate quando le temperature calde del basso Valdarno spingono a cercare refrigerio nella montagna del Pratomagno. Andarci però in una mattina di primavera quando non c’è nessuno è un’esperienza insolita, da provare.

Monte Secchieta

Dopo circa un chilometro trovo il centro del Paradisino, uno dei luoghi più esclusivi da vedere a Vallombrosa. Vale la pena fermarsi ed ammirare l’esclusivo panorama sull’Abbazia e sul Pratone. Di fonte c’è anche una fontana dove rinfrescarsi quando fa caldo.

Proseguo il mio viaggio verso la cima della montagna in completa solitudine. Non si sente nessun rumore della civiltà moderna, solo il sibilo leggero del vento ed il cinguettio allegro degli uccelli che salutano il nuovo giorno. L’aria umida sa di muschio e lo scorrere lento dei torrenti è una melodia piacevole da ascoltare.

Torrente di Vallombrosa

La temperatura è abbastanza fresca nonostante la bella giornata, ci sono appena 2 gradi. La parte più bella del percorso è quando attraverso la foresta di faggi. Si vedono spuntare dagli alberi le prime foglie verdi mentre a terra il colore marrone della vegetazione ricorda l’inverno appena passato. E’ un contrasto di colori curioso, come se fosse una specie di autunno al contrario.

Ma la primavera a Vallombrosa riserva anche altre sorprese.

La giovane chioma degli alberi non copre ancora la visuale aerea ed il sole riesce a penetrare nelle radure della vegetazione e a mettere in risalto tutta la loro bellezza.

Foresta del Pratomagno

Man mano che mi avvicino alla cima del monte Secchieta il risveglio della natura è più lento. Si vedono appena piccoli ributti verdi dagli alberi sparsi nella foresta. Tutti allineati in ordine perfetto come la natura comanda. Ancora pochi tornanti prima di lasciare la faggeta ed arrivare sul crinale del Pratomagno.

Consiglio a tutti di fare questa bella esperienza, la foresta di Vallombrosa vi sorprenderà anche in primavera.

Da Vallombrosa a Secchieta in auto

About the author

Sandro Fabrizi

Lavoro nel settore turistico da più di 25 anni. Mi piace raccontare quella parte di Toscana in cui vivo da sempre: il Valdarno Superiore, se vi va lasciatevi ispirare.

Lascia un Commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi