Luoghi da vedere Pratomagno

L’abbazia di Vallombrosa da fuori

Scritto da Sandro Fabrizi

L’abbazia di Vallombrosa si trova a 1.000 metri di altitudine dentro l’omonima foresta, ai piedi del monte Secchieta, le sue origini risalgono al 1008 quando il giovane monaco Giovanni Gualberto scelse questo luogo nascosto dove poter ritirarsi a meditate. 

Osservarla da fuori con la recinzione  fatta di imponenti mura protette anche da una torre perimetrale di avvistamento, il campanile che svetta in alto da dietro e l’aspetto severo del suo ingresso, si ha l’impressione di trovarsi di fronte ad una fortezza.
 Dentro il cortile il camminamento è lastricato con grosse pietre e delimitato da due ali di siepi che  guidano il visitatore di fronte all’imponente facciata con al centro l’ingresso che immette sul bellissimo cortile del convento, sotto il loggiato sulla sinistra è esposta una particolare scultura in legno dedicata al fondatore dell’abbazia.

La visuale  però che preferisco dell’abbazia di Vallombrosa è quella dall’alto percorrendo la strada che sale verso il monte Secchieta, dopo poco si arriva ad un edificio chiamato Il Paradisino (quello che sbuca in alto tra la vegetazione nella prima foto), importante sede per gli studenti di Scienze Forestali; dal cortile sul retro si può beneficiare di un panorama mozzafiato con la foresta padrona indiscussa della scena che fa sembrare piccolo anche il pratone, qui ci si rende conto davvero di essere in un luogo paradisiaco.

 

About the author

Sandro Fabrizi

Mi piace raccontare quella parte di Toscana in cui vivo da sempre: il Valdarno Superiore, se vi va lasciatevi ispirare.

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

/* ]]> */

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi