Alle porte del Chianti Chiese e pievi Informazioni

Visita all’abbazia di Badia a Ruoti in Valdambra

Valdambra
Scritto da Sandro Fabrizi

Nel cuore della Valdambra, a circa 9 km da Bucine e 35 da Siena si trova l’abbazia di Badia A Ruoti, nucleo centrale dell’omonimo borgo.

Visita all’abbazia di Badia A Ruoti

Le prime notizie risalgono intorno all’anno mille quando era di proprietà dei monaci camaldolesi, ma ancor prima si pensa che sia appartenuta ai benedettini. Inizialmente era più piccola di adesso con il tetto, in perfetto stile romanico, fatto a capriate e coperto con lastre di pietra. Successivamente fu ampliata con l’aggiunta del transetto, dell’abside e del campanile. Per riequilibrare le nuove dimensioni del complesso, fu rialzato il tetto con l’impiego di mattoni rossi che sostituirono la pietra.

Anche l’interno della chiesa ha subito varie trasformazioni dal romanico al barocco. Dietro l’altare si trova l’opera di maggior rilievo: una tavola di Neri di Bicci del 1472 in chi sono raffigurate l’Incoronazione della Vergine e Santi e l’Annunciazione, nella lunetta superiore.

Chiesa Badia a Ruoti

Ben curata nei dettagli anche la predella del dipinto dove su un lato è raffigurato lo stemma della badia: la ruota ad otto raggi.

Badia a Ruoti

Badia a Ruoti ieri ed oggi

Dal transetto della chiesa c’è una porta che permette l’accesso al bel chiostro intorno al quale si sviluppa tutta l’abbazia  su de piani, oltre ai sotterranei dove originariamente si trovavano le buche che servivano da granaio e la ghiacciaia. Il complesso monastico è stato anche residenza del vescovo di Montepulciano fino al XVII secolo , poi residenza del parroco locale ed in seguito fu trasformato anche in fattoria. La lenta opera di recupero e ristrutturazione iniziò agli inizi del 1.900 e si è protratta a fasi alterne fino al 2008.

Chiostro Badia a Ruoti

Oggi l’abbazia di Badia a Ruoti è un’accogliente casa per ferie gestita da un’associazione Onlus in cui vengono impiegate persone disabili da avviare al lavoro. E’ anche un luogo ideale per cerimonie e cene con amici. Per saperne di più visitate il loro sito Abbazia per tutti dove trovate anche i numeri telefonici per visite guidate.

Per chi vuole scoprire la Valdambra è un ottimo punto di partenza per escursioni in auto, bicicletta ed anche a piedi. Nelle vicinanze infatti si trovano suggestivi borghi che vale la pena visitare come ad esempio Sogna, Rapale e Montebenichi.

 

La mappa

Se volete quale informazione in più per arrivare a Badia a Ruoti ecco qui sotto la mappa.

About the author

Sandro Fabrizi

Mi piace raccontare quella parte di Toscana in cui vivo da sempre: il Valdarno Superiore, se vi va lasciatevi ispirare.

Lascia un Commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi