Borghi medievali Luoghi da vedere Setteponti

Palchi e vicoli di Castiglion Fibocchi

Scritto da Sandro Fabrizi

Castiglion Fibocchi (Ar) si trova lungo la strada dei Setteponti a metà strada fra San Giustino Valdarno e Ponte A Buriano.
Il vecchio borgo, molto caratteristico, è arroccato su una collina da cui si riconoscono da lontano la torre del Palazzo Comunale ed il campanile della chiesa.

Le sue origini risalgono al XII secolo quando veniva identificato col nome di Castiglione in Val d’Arno racchiuso in una cinta muraria difesa da 7 torri e con 2 porte d’accesso: la Porta Fredda e la Porta del Sole di cui solo la prima è ancora visibile come lo è l’unica torre di cui è rimasta traccia, la Torre Fredda.

Appena arrivato dentro il paese mi cattura l’attenzione l’imponenza del Palazzo Comunale con la sua torre dell’orologio che svetta in alto, messa ancor più in risalto dalla luce diretta del sole.

Sul lato sinistro si trova un’altra porta del castello che mi introduce nella parte secondo me più caratteristica del vecchio borgo: il vicolo dei palchi che mi conduce in strette viuzze tra suggestivi tunnel su cui si affacciano caratteristiche abitazioni che rendono il tutto molto gradevole.

Da vedere anche la Chiesa dei Santi Pietro ed Ilario le cui le prime notizie risalgono al 1304 quando era di dimensioni molto più contenute ed adibita a cappella del castello, poi negli anni ha subito varie trasformazioni fino ad avere l’aspetto attuale, all’interno c’è un bellissimo affresco della Madonna in trono attribuito ad Agnolo di Lorentino discepolo di Piero della Francesca.

Carnevale dei Figli di Bocco

Passeggiare nel vecchio borgo di Castiglion Fibocchi è molto piacevole in tutti i periodi dell’anno ma la sua particolare scenografia è messa ancor più in risalto nei giorni del Carnevale di Bocco grazie ad un’originale ed antica tradizione fatta di sfilate e costumi molto ricercati che lo trasformano in una piccola Venezia del Valdarno.

About the author

Sandro Fabrizi

Mi piace raccontare quella parte di Toscana in cui vivo da sempre: il Valdarno Superiore, se vi va lasciatevi ispirare.

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi